venerdì, 27 Gennaio 2023

Covisian perde commessa Enel: rassicurazioni per tutti i lavoratori

CASARANO – La circostanza che Covisian abbia perso la commessa di Enel Energia non significa né perdita di posti di lavoro né il trasferimento dell’attuale call center dell’azienda che nel novembre del 2019 ha preso il posto di quello di Call&Call. Allora come oggi, infatti, vale la salvaguardia della clausola sociale, che il mondo sindacale ha voluto nel contratto nazionale di settore. La rassicurazione viene da Tommaso Moscara, segretario generale della Slc Cgil di Lecce, per stemperare la preoccupazione alimentata da una presa di posizione del circolo del Pd di Casarano di due giorni addietro: “È di queste ore la notizia che i nuovi vincitori della commessa Enel, trasferiscono il call center a Supersano. Se la notizia è vera, questa è una grave perdita per la nostra città”, recitava un post che si concludeva adombrando l’accusa d’inerzia sull’amministrazione comunale. “La zona industriale di Casarano non perderà il call center Covisian ed il territorio, grazie alla clausola sociale, manterrà tutti i posti di lavoro” ha precisato, invece Moscara. Grazie alla cornice del contratto nazionale, infatti, la System House, realtà che subentra nella commessa in questione, assorbirà tutti gli operatori coinvolti, ben 370, e dovrà avere sede a non più di 15 chilometri da quella attuale di Covisian. Come si può fermare la guerra? E che cosa posso fare io, per la pace? Scopri Rondine Contenuto Sponsor Moscara ha quindi mandato un messaggio rassicurante anche ai circa 300 lavoratori per contro di Covisian che sono impegnati su altre commesse: “La stessa Covisian, per quanto ci è dato sapere, si sta adoperando per acquisire nuove commesse da inserire nell’impianto di Casarano. Spesso ci si lancia improvvidamente in discorsi che riguardano il mondo dei call center senza conoscerne le dinamiche: in questo settore infatti le aziende lavorano per conto terzi, vivendo di commesse che si vincono o si perdono periodicamente. Grazie alla clausola sociale, che i sindacati hanno preteso di inserire nei contratti collettivi nazionali, questo frenetico turnover di commesse non provoca più la perdita di posti di lavoro, tanto meno la fuga delle aziende dal territorio”.

Gruppo Covisian. Sottoscritti due significativi accordi per affrontare la Fase 2

Nella giornata dell'8 Maggio, in seguito ad un lungo e proficuo confronto, le Segreterie Nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil e Ugl Telecomunicazioni hanno raggiunto una intesa finalizzata ad affrontare la fase contingente della emergenza epidemiologica ed avviare un confronto finalizzato a traguardare un integrativo aziendale nazionale che guarda al post-Covid19.