giovedì, 18 Aprile 2024

SLC Provinciale: Monia Rosato è la nuova Segretaria

Lecce, 15 dicembre 2022– Monia Rosato è la nuova segretaria generale della Slc Cgil Lecce. Ad eleggerla è stata la rinnovata assemblea generale, eletta dal settimo congresso provinciale della Slc Cgil, il sindacato dei lavoratori della comunicazione, delle poste e dello spettacolo. Assieme ai delegati, hanno partecipato ai lavori del congresso, intitolato “Cambiare il presente, costruire il futuro”, anche il segretario nazionale della Slc, Nicola Di Ceglie, e il segretario confederale della Cgil Lecce, Simone Longo. Eletta anche la segreteria provinciale con l’ingresso di Andrea Schirinzi e Gianni Stefanelli.

GRUPPO POSTE: CAMBIARE IL PRESENTE, COSTRUIRE IL FUTURO

GRUPPO POSTE: CAMBIARE IL PRESENTE, COSTRUIRE IL FUTURO Elezioni RSU 2023 Gruppo Poste Italiane 28/29 Marzo

SLC CGIL A FIANCO DELLE DONNE AFGHANE

La Slc Cgil Nazionale, da sempre concretamente schierata a favore dell'uguaglianza - non solo formale, ma anche materiale - di genere e contro ogni tipo di discriminazione e violenza perpetrata nei confronti delle donne, aderisce all'appello in sostegno delle donne afghane promosso da Associazione Orlando, Associazione WOMEN – Women of Mediterranean East and South European Network e Casa Internazionale delle Donne di Roma.

NEWS SU GREEN PASS E LAVORO

Buongiorno, in queste ore ci giungono diverse richieste di chiarimenti rispetto alla questione green pass. In merito alla vicenda vi comunico che si sta affrontando a livello nazionale e entro fine mese ci saranno dei chiarimenti in merito in tutte le Aziende.

2021: BASTA DECESSI SUL LAVORO

Nel 2021 oltre due decessi sul lavoro al giorno, più profitto meno sicurezza...BASTA!

Tavolo al Mise sulle TLC e rete unica, interlocutorio

Si è svolto stamane l’incontro richiesto dalle Segreterie Nazionali con la Sottosegretaria Ascani sul tema della “rete unica” e più in generale sul settore delle TLC. Le OO.SS. hanno ribadito l’urgenza di scelte che sappiano coniugare il superamento del digital devide senza condannare il Paese ad essere un mero “mercato” preda di soggetti interessati non tanto a rafforzare l’infrastruttura della rete italiana quanto ad acquisire porzioni di mercato con politiche di dumping tariffario.

Rinnovo CCNL Tlc – Sintesi delle modifiche

Era dal 2013 che il CCNL non veniva rinnovato, escludendo la parentesi dell’accordo di programma dello scorso 2017 che ha riguardato la sola parte economica. Un contratto che affronta l’oggi con uno sguardo proiettato al futuro. L’inserimento di 26 nuovi profili professionali, la regolamentazione del lavoro agile, la costituzione del Fondo bilaterale di settore, rappresentano la volontà ferma del sindacato di provare a governare gli effetti dei mutamenti che la rivoluzione digitale ha mostrato negli anni, accelerati oltremodo dalla pandemia che sta colpendo l’intero pianeta dallo scorso inverno.

COMUNICATO UNITARIO – Rinnovo CCNL

Dopo una serrata trattativa si è concluso nella giornata del 16 novembre 2020 il rinnovo del Contratto Nazionale di Lavoro delle Telecomunicazioni. Comunicato unitario rinnovo CCNL TLC

Comunicato stampa rinnovo CCNL TLC

Dopo una serrata trattativa è stato firmato nel tardo pomeriggio di oggi il rinnovo del CCNL delle TLC. Un Contratto importante, che rappresenta circa 120.000 lavoratrici e lavoratori e che regola l’attività di un settore strategico per lo sviluppo del Paese e per la gestione dei processi di digitalizzazione. L’Accordo ha riguardato sia la parte normativa, che vede un deciso rafforzamento delle tutele dei lavoratori e dei diritti delle persone, che quella economica, che con un aumento medio di 100€ assicura un adeguato livello di redistribuzione della produttività del settore.

COMUNICATO: INFRASTRUTTURE TELEMATICHE E DIGITAL DIVIDE

Mentre chiediamo investimenti pubblici che sostengano lo sviluppo delle infrastrutture primarie, ad esempio il raddoppio delle linee ferroviarie che penalizzano la Puglia sia sulla dorsale adriatica che tirrenica, l’emergenza sanitaria determinata dalla diffusione del Covid 19 ha messo i cittadini, i lavoratori, le imprese e la stessa pubblica amministrazione nella condizione di dover far fronte a una decisa accelerazione nell'utilizzo delle nuove tecnologie, evidenziando come questo si configuri come elemento di ulteriore disuguaglianza, sia per carenza di infrastrutture che a causa del cosiddetto digital divide.